Altro leak: 500 milioni di utenti Linkedin a rischio

Altro leak: 500 milioni di utenti Linkedin a rischio

Questa settimana ha visto molti data leak, ieri abbiamo parlato dei 500 milioni di dati relativi Facebook, oggi parliamo di un altro leak: 500 milioni di utenti Linkedin sono a rischio. Vediamo i dettagli

Dati disponibili a pagamento nell’underground

In un forum hacker un ricercatore ha individuato questi dati in vendita, pagabili in Bitcoin e contenenti i seguenti dati:

  • ID di Linkedin
  • Nome completo
  • Indirizzo email
  • Numero di Telefono
  • Sesso
  • Link a profili Linkedin
  • Link ad altri social media collegati
Altro leak: 500 milioni di utenti Linkedin a rischio

Come con Facebook, anche qui il rischio è essere obiettivo di campagne SPAM o Phishing per carpire i nostri dati. Consigliamo di cambiare la password e di abilitare l’autenticazione a 2 fattori.

Via (anche per immagine): Cyber-News

Leggi anche  Diritto all'oblio: cos'è e come funziona
Alvise C.

Alvise C.

Microsoft MVP Windows Expert dal 2011 fino al 2017 e dal 2017 Microsoft MVP Windows Insider. Google Certified e Comptia Security + Certified, ha scritto per WindowsBlogItalia e Windowsteca. Appassionato ed esperto dei sistemi Microsoft Windows e della sicurezza informatica. In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino. In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue. Per info: [email protected]

Lascia un commento

Exit mobile version