TeamViewer integra la soluzione gratuita TeamViewer Meeting

TeamViewer integra la soluzione gratuita TeamViewer Meeting

TeamViewer, fornitore leader mondiale di soluzioni di connettività remota sicura, annuncia oggi l’integrazione di una versione migliorata di TeamViewer Meeting all’interno del client di TeamViewer per avviare i meeting con un solo clic direttamente dall’applicazione TeamViewer esistente.

Tutto integrato in TeamViewer

TeamViewer Meeting – rebranding della soluzione blizz – diventa quindi parte integrante della famiglia di soluzioni TeamViewer ed è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di TeamViewer, fornendo tutti i vantaggi di una moderna soluzione per videoconferenze e meeting online e assicurando al contempo i più alti standard di sicurezza e crittografia per cui TeamViewer è nota sul mercato.   

“A livello globale è sempre più forte la necessità di poter contare su modalità di comunicazione digitale affidabili e sicure, che garantiscano le massime performance delle riunioni online: per questo ci siamo impegnati nel fornire agli utenti di TeamViewer funzionalità di meeting facili da usare attraverso il client che già conoscono”, afferma Christoph Schneider, Director of Product Management di TeamViewer.

“C’è una richiesta in forte aumento di soluzioni che garantiscano videoconferenze crittografate end-to-end e di funzionalità di condivisione dello schermo che siano conformi alle rigorose normative sulla protezione dei dati e sulla privacy nell’Unione Europea”.

La funzionalità di meeting integrata nel client TeamViewer è pienamente compatibile con la soluzione TeamViewer Meeting stand-alone e consente di partecipare a meeting VoIP crittografati end-to-end quando ci si connette attraverso l’app TeamViewer Meeting iOS o Android su dispositivi mobili, cosa che è ora possibile per tutti gli utenti TeamViewer.

TeamViewer Meeting

Altre caratteristiche aggiuntive

Altre caratteristiche aggiuntive sono la possibilità di avviare meeting istantanei direttamente dalla lista dei contatti, video in alta definizione (HD), condivisione lo schermo multi-monitor 4k, integrazione in Outlook, registrazione delle riunioni e proteggere attraverso password per salvaguardare ulteriormente la privacy.  

Leggi anche  Device Authority e TeamViewer insieme migliorano la connettività e la sicurezza in ambito IoT

Per gli utenti in abbonamento, TeamViewer Meeting garantisce inoltre connessione attraverso numero telefonico che può essere attivata o disattivata dall’host.

“L’integrazione di TeamViewer Meeting nel client di TeamViewer è in linea con il nostro obiettivo di fornire soluzioni di connettività orizzontali per la digitalizzazione dei processi sul posto di lavoro e per consentire infinite possibilità di utilizzo che possono essere gestite con una piattaforma tecnologica condivisa e sicura da qualsiasi azienda di ogni dimensione e settore”, ha aggiunto Christoph Schneider, con lo scopo di delineare gli obiettivi strategici di questa integrazione.

Il nuovo TeamViewer Meeting è accessibile direttamente dal client di TeamViewer senza la necessità di ulteriori installazioni per tutte le utenze gratuite di TeamViewer e per tutti gli utenti in abbonamento a partire da ora (gli abbonamenti per l’accesso remoto seguiranno a breve). Per le utenze gratuite, il numero dei partecipanti sarà limitato a cinque, mentre gli utenti in abbonamento potranno organizzare meeting con un massimo di dieci partecipanti.

Leggi anche  Il controllo remoto TeamViewer è disponibile per i dispositivi Android di Zebra Technologies

I pacchetti opzionali consentiranno agli utenti di estendere il numero dei partecipanti fino a 50, 100 o 300. Per una migliore compatibilità con il client stand-alone, si consiglia l’aggiornamento all’ultima versione 15.13.    

Alvise C.

Alvise C.

Microsoft MVP Windows Expert dal 2011 fino al 2017 e dal 2017 Microsoft MVP Windows Insider. Google Certified e Comptia Security + Certified, ha scritto per WindowsBlogItalia e Windowsteca. Appassionato ed esperto dei sistemi Microsoft Windows e della sicurezza informatica. In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino. In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.