Come aggiornare o posticipare l’aggiornamento a Windows 10 October 2020 Update

Come aggiornare o posticipare l’aggiornamento a Windows 10 October 2020 Update

Microsoft ha annunciato l’inizio della distribuzione pubblica di un nuovo aggiornamento a Windows 10 chiamato October 2020 Update (versione 20H2). Come l’anno scorso, nella seconda metà dell’anno l’aggiornamento è stato ri-rilasciato, che è più simile a un grande aggiornamento cumulativo o service-pack, piuttosto che un aggiornamento funzionale a tutti gli effetti, a cui ci siamo abituati negli ultimi anni.

Ma prima di procedere…

Cosa devo fare prima di aggiornare?

Aggiornare il sistema può sembrare facile, ma quando si tratta di installare un feature update può non esserlo: infatti si tratta di un aggiornamento sostanzioso, come i vecchi service pack di Windows XP. Vediamo quindi come preparare adeguatamente il sistema per l’aggiornamento di Ottobre 2020. Per questo vi rimandiamo al nostro articolo in merito:

L’aggiornamento è gratuito?

L’aggiornamento è gratuito per tutti i dispositivi con Windows 10.

Se invece state eseguendo l’installazione di Windows 10 da zero vi servirà e non avete un Product Key per procedere vi servirà un Product Key generico per terminare l’installazione. Maggiori dettagli qui:

Leggi  Microsoft ha appena apportato una modifica importante al processo di aggiornamento di Windows 10

Anche per Windows 7/8/8.1?

L’aggiornamento gratuito da Windows 7 a Windows 10 è terminato definitivamente nel 2016.

Ma potete aggiornare gratuitamente seguendo la nostra guida:

Cosa devo sapere prima di procedere con l’aggiornamento?

Tutto quello che devi sapere prima di procedere con l’aggiornamento lo trovi nel nostro articolo:

Il mio PC è compatibile?

Generalmente tutti i PC con Windows 10 sono compatibili. Potrebbero non esserci subito tutti i driver quindi non è detto che vi arrivini subito. Col tempo l’aggiornamento verrà ampliato a più al maggior numero di PC.

Trovate tutto qui:

Quali sono le novità?

Per quanto riguarda le novità vi rimandiamo ad un altro nostro articolo:

Cosa è stato eliminato?

In questo aggiornamento le funzionalità che sono state eliminate o deprecate sono poche. Le trovate tutte qua:

Quali sono i problemi?

Per quanto riguarda i problemi fino ad ora noti vi rimandiamo ad un altro nostro articolo:

Quanto spazio occopa?

L’aggiornamento non pesa tanto. In caso si voglia liberare un po’ di spazio potete seguire la nostra guida:

Per quanto tempo il mio PC sarà supportato?

Quest’ultima versione di Windows 10 verrà supportata per un bel po’ di tempo. Per le aziende il tempo è di 30 mesi. Maggiori qui:

Leggi  Ecco come sarebbe Windows 10 su un telefono Surface Duo

Come forzare l’aggiornamento

Tramite Windows Update

Per ricevere l’aggiornamento vi basterà andare nelle impostazioni di Windows e in Windws Update eseguire una ricerca. Tutto spiegato nel dettaglio qua:

Problemi con Windows Update? Ecco come risolvere:

Tramite l’Assistente aggiornamenti

Un metodo semplice e veloce per aggiornare il vostro PC è l’Assistente Aggiornamenti. Per scaricare questo tool potete farlo direttamente da qui.

Fate doppio clic su Windows10Upgrade9252 e al Controllo Utente cliccate su .

Una volta aperto il software farà una piccola verifica. Subito dopo il software vi chiederà di eseguire l’aggiornamento alla versione più recente di Windows 10 e quindi cliccate su Aggiorna.

Dopo un controllo di compatibilità, se il dispositivo è compatibile, cliccate su Avanti. Da lì a poco scaricherà l’ultima versione e al termine vi chiederà di riavviare.

Al riavvio partirà la solita procedura di aggiornamento. Al termine, se tutto è andato a buon fine, avrete aggiornato all’ultima versione.

Tramite Media Creation Tool

Come aggiornare tramite Media Creation Tool

Uno strumento per aggiornare il PC senza perdere dati è tramite Media Creation Tool.

Quindi andiamo sulla pagina di download di Windows 10 e cliccate su Scarica lo strumento. Fate doppio clic sul file e al controllo utente cliccate su Sì.

Una volta lanciato il software proseguirà con le opzioni preliminari. Leggete le Comunicazioni e condizioni di licenza applicabili e cliccate sul pulsante Accetta. Quindi lo strumento verificherà se il sistema è pronto per l’installazione. Nella pagina che vi porrà cliccate su Aggiorna il PC ora.

Proseguite col la procedura guidata e al termine dell’installazione avrete aggiornato il PC.

Leggi  Microsoft introduce il tema scuro per Esplora Risorse

Comunque tutta la procedura guidata è illustrata nel video presente qua sopra.

Tramite il file ISO

Un file ISO si può usare in due modi:

Metodo 1

L’installazione tramite ISO è la l’installazione “offline” che può essere eseguita scaricando solo un file. Link qui:

Scaricato il file segui i seguenti passaggi:

  1. Passa alla posizione in cui è salvato il file ISO, fai clic con il pulsante destro del mouse sul file e seleziona Proprietà
  2. Nella scheda Generale fai clic su Cambia… e seleziona Esplora risorse come programma da utilizzare per aprire i file ISO, quindi fai clic su Applica
  3. Fai clic con il pulsante destro del mouse sul file ISO e scegli Monta
  4. Fai doppio clic sul file ISO per vedere i file contenuti al suo interno. Fai doppio clic sul file setup.exe per avviare il programma di installazione di Windows 10.

Poi procedete con l’installazione del sistema. Al termine dell’installazione avrete aggiornato il PC.

Metodo 2

Il secondo metodo è il più “brutale”. Infatti andremo a eseguire un’installazione da zero del nostro Windows bypassando ogni limite di compatibilità. Questa è anche la scelta meno sicura dal momento che se il PC non è compatibile con questa versione avrete seri problemi.

Per installare l’ultima versione dovete scaricare la ISO e mastereizzarla o su un DVD o su una USB. Fatto ciò dovete avviarla e procedere con l’installazione.

Come posticipare l’aggiornamento

Per posticipare l’aggiornamento recarvi nelle Impostazioni > Aggiornamenti e sicurezza e quindi Windows Update. Cercate la voce Opzioni avanzate ed entrateci. Qui dentro cercate la voce Scegli quando installare gli aggiornamenti e subito sotto troverete una voce che dice: Un aggiornamento delle funzionalità include funzionalità e miglioramenti nuovi. Può essere rimandato per il numero di giorni seguente. Lì impostate il massimo dei giorni.

È così che è uscito il nuovo aggiornamento, amici! Speriamo che abbiate trovato qualcosa di interessante in questa guida. Condividi le tue impressioni nei commenti. E possiamo solo augurarvi un aggiornamento di successo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *