Tecnologia di tracciamento audio per giochi e realtà mista

Tecnologia di tracciamento audio per giochi e realtà mista

Giochi e realtà mista dovrebbero creare un ambiente sonoro credibile per l’ascoltatore, in cui personaggi e suoni fanno parte di un mondo 3D diversificato. Per risolvere questo problema, è stato creato il Progetto Triton, modellando la diffusione del suono all’interno della scena, tenendo conto della sua forma e dei suoi materiali.

La tecnologia simula automaticamente gli effetti sonori spaziali, tra cui l’occlusione e il riverbero. Project Triton è unico in quanto simula con precisione la fisica delle onde reali del suono, incluso il difred, e allo stesso tempo la tecnologia si adatta facilmente dai desktop ai dispositivi mobili. La tecnologia si integra facilmente nei motori Unity e Unreal Engine con i plugin Project Acoustics. Project Triton può già essere valutato in giochi come Gears of War 4, Sea of Thieves e Borderlands 3.

Effetti della distribuzione del suono

  • È un ostacolo. Il suono è disattivato quando si dissipa intorno agli ostacoli.
  • Il portale. Il suono sentito attraverso la parete dal lato della sorgente (rosso) è distorto. Porte reindirizzare suona più autenticamente.
  • Occlusione. Riduzione totale del volume dovuta alla geometria, che include distribuzione complessa e diffrazione (i percorsi di diffrazione sono mostrati in verde).
  • Riverbero. Sulla sinistra accanto alla sorgente, il percorso rettilineo (verde) è più forte del suono riflesso (arancione), che fornisce una maggiore chiarezza e meno riverbero. Sulla destra dietro la partizione, il percorso diretto è indebolito dalla diffrezione, causando bassa chiarezza e alto riverbero, che indica che la fonte del suono è in un’altra stanza.
  • Il tempo sta svanendo. Camere più grandi riverbero più a lungo.

Nella vita di tutti i giorni, percepiamo un sacco di effetti acustici che sono il risultato della diffusione dell’onda del suono. Ci permettono di essere consapevoli e orientare l’ambiente circostante mentre noi e i suoni che ci circondano ci muoviamo senza intoppi. Così, giochi e realtà mista devono ricreare gli effetti per creare un paesaggio sonoro naturale.

Leggi  Chrome consuma troppo? Ci pensa Microsoft

Project Triton simula molti di questi importanti effetti illustrati in precedenza. Ad esempio, “The Obstacle” e “Portal” insieme creano una plausibile diffusione di suoni intorno alle porte. In genere, gli ingegneri del suono devono contrassegnare manualmente la diffusione del suono per ottenere risultati simili.

Project Triton semplifica il compito e gestisce gli effetti da solo con la geometria della scena, oltre a fornire ai progettisti nuovi strumenti per personalizzare la fisica per scopi di narrazione. Ad esempio, è possibile ridurre il riverbero fisico del dialogo di gioco per renderlo più cinematografico, o amplificare il riverbero dei passaggi per rendere la grotta più sinistra. E tutto questo direttamente durante il gioco.

Come funziona?

Project Triton simula la fisica delle onde reali della propagazione del suono in complessi spazi 3D. I suoni udibili hanno lunghezze d’onda da centimetri a metri, quindi gli effetti d’onda dovrebbero essere modellati per evitare risultati innaturali. Un esempio è il “problema della colonna lanterna”. Un lampione sottile che blocca il suono dalla sorgente all’ascoltatore può sovrapporsi tanto quanto una parete di cemento. Non lo sentiamo mai in realtà perché le onde sonore circondano gli oggetti, come mostrato nell’animazione precedente.

Questo è chiamato difring. Svolge un ruolo chiave nel modo in cui il suono si muove intorno agli angoli e attraverso le porte, dissipa e riempie diverse stanze con riverbero. La modellazione delle onde è molto costosa, quindi la geometria 3D visiva statica è pre-calcolata affinché la tecnologia funzioni. Il principio generale del lavoro è simile al tracciamento della luce, ad eccezione del fatto che sono supportate le sorgenti in movimento. I dati si ottengono attraverso un compressore parametrico brevettato che riduce drasticamente le dimensioni dei dati e fornisce una rapida ricerca ed elaborazione dei segnali durante il programma, permettendo a Triton di lavorare anche su dispositivi mobili come Oculus Go.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: