Riparare PST/OST danneggiati con SFWare PST Repair Tool

Riparare PST/OST danneggiati con SFWare PST Repair Tool

Può capitare di imbattersi in problemi con Outlook e, di conseguenza, trovarsi con l’impossibilità di accedere alla nostra posta a causa della corruzione del file PST.

Vediamo come usare questo strumento per riparare la nostra posta.

SFWare outlook PST Repair Software: il coltellino svizzero dei file PST

Con SFWare Outlook PST Repair è possibile eseguire molteplici operazioni, tutte collegate ovviamente al recupero dei dati o dello stesso file PST.

sfware repaircover

Lo strumento permette:

  • ricercare tutti i file pst nel sistema
  • aprire direttamente un singolo file pst/ost
  • selezionare il profilo outlook da riparare
sfware repair01

Una volta che abbiamo individuato il file PST/OST da riparare possiamo procedere con l’operazione, basterà selezionare il percorso di destinazione (che non dovrà essere lo stesso nel quale si trova il file PST) e procedere con la riparazione.

Dopo il recupero vedremo una schermata di questo tipo:

pstrepair03

Da qui potremmo vedere tutto quello che è stato letto dallo strumento, successivamente potremmo verificare la riparazione del file PST aprendolo direttamente in Microsoft Outlook, facendo accortezza di prelevarlo dal percorso ove lo abbiamo salvato.

Leggi anche  Outlook crasha quando viene utilizzata la barra di ricerca: fix in arrivo

Solo la versione a pagamento permette la riparazione ed il ripristino completo del file PST/OST.

Per il recupero dei dati, invece, possiamo consigliare un prodotto della stessa software-house denominato SFWare Data Recovery Tool

Alvise C.

Alvise C.

Microsoft MVP Windows Expert dal 2011 fino al 2017 e dal 2017 Microsoft MVP Windows Insider. Google Certified e Comptia Security + Certified, ha scritto per WindowsBlogItalia e Windowsteca. Appassionato ed esperto dei sistemi Microsoft Windows e della sicurezza informatica. In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino. In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue. Per info: [email protected]

Lascia un commento