Riparare PST/OST danneggiati con SFWare PST Repair Tool

Riparare PST/OST danneggiati con SFWare PST Repair Tool

Può capitare di imbattersi in problemi con Outlook e, di conseguenza, trovarsi con l’impossibilità di accedere alla nostra posta a causa della corruzione del file PST.

Vediamo come usare questo strumento per riparare la nostra posta.

SFWare outlook PST Repair Software: il coltellino svizzero dei file PST

Con SFWare Outlook PST Repair è possibile eseguire molteplici operazioni, tutte collegate ovviamente al recupero dei dati o dello stesso file PST.

sfware repaircover

Lo strumento permette:

  • ricercare tutti i file pst nel sistema
  • aprire direttamente un singolo file pst/ost
  • selezionare il profilo outlook da riparare
sfware repair01

Una volta che abbiamo individuato il file PST/OST da riparare possiamo procedere con l’operazione, basterà selezionare il percorso di destinazione (che non dovrà essere lo stesso nel quale si trova il file PST) e procedere con la riparazione.

Dopo il recupero vedremo una schermata di questo tipo:

pstrepair03

Da qui potremmo vedere tutto quello che è stato letto dallo strumento, successivamente potremmo verificare la riparazione del file PST aprendolo direttamente in Microsoft Outlook, facendo accortezza di prelevarlo dal percorso ove lo abbiamo salvato.

Leggi anche  BUG: Problemi di connessione con Teams/Outlook o Onedrive for Business

Solo la versione a pagamento permette la riparazione ed il ripristino completo del file PST/OST.

Per il recupero dei dati, invece, possiamo consigliare un prodotto della stessa software-house denominato SFWare Data Recovery Tool

Alvise C.

Alvise C.

Microsoft MVP Windows Expert dal 2011 fino al 2017 e dal 2017 Microsoft MVP Windows Insider. Google Certified e Comptia Security + Certified, ha scritto per WindowsBlogItalia e Windowsteca. Appassionato ed esperto dei sistemi Microsoft Windows e della sicurezza informatica. In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino. In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.

Lascia un commento

Exit mobile version