Microsoft critica le modifiche alle regole dell’App Store per il cloud gaming

Microsoft critica le modifiche alle regole dell’App Store per il cloud gaming

Apple ha finalmente cambiato la politica dell’App Store consentendo ai servizi di streaming di giochi come Project xCloud e Google Stadia di lavorare su iOS e iPadOS. Tuttavia, l’azienda vuole che Microsoft e Google aggiungono tutti i giochi come app separate. Puoi creare una singola directory, ma gli utenti dovrebbero accedere alla pagina del gioco nell’App Store.

Microsoft ha già chiarito che è insoddisfatto delle modifiche apportate nelle regole dell’App Store. Un portavoce dell’azienda ha detto in una dichiarazione a The Verge: 

Questa è ancora una cattiva esperienza di utilizzo per i clienti. I giocatori vogliono passare immediatamente al gioco dal loro catalogo all’interno di un’app, come accade con film o canzoni, e non dovrebbero essere costretti a scaricare più di 100 applicazioni per giocare a singoli giochi dal cloud. Ci sforziamo di mettere i giocatori al centro di tutto ciò che facciamo e fornire grande esperienza è al centro della nostra missione.

Se Microsoft segue le offerte di Apple, ogni gioco trasmesso su iPhone o iPad da xCloud sarà conforme alle consuete regole dell’App Store. Questo vale anche per la commissione del 30% che Apple addebita per gli acquisti nel suo negozio.

Microsoft sta deliberatamente sollevando il problema delle applicazioni di streaming di film e musica che non affrontano tali restrizioni. Apple non richiede Che Netflix, Disney Plus o Spotify rilascino ogni singolo film, programma TV o album musicale come app standalone. Ma nel caso dei giochi, Apple aggiunge restrizioni, in quanto l’azienda riceve grandi profitti dagli acquisti in-game.

Microsoft non ha detto se la società avrebbe rifatto Progetto xCloud per adattarsi alle nuove regole dell’App Store. Infatti, c’è grande dubbio che Microsoft e Google accetteranno di porre su tali restrizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!