Microsoft Defender anche per Android?

Microsoft Defender anche per Android?

L’app Microsoft Defender APT è sempre più vicina al lancio, ma già disponibile in anteprima per i business. Ma vediamo di cosa si tratta.


Il programma annunciato a febbraio non era dato a sapere se fosse mai arrivato in release per il target consumer.

Ebbe da oggi è sbarcata sul Google Play Store la versione Preview però a quanto pare resta una app riservata agli utenti business / enterprise a cui è stata assegnata una licenza Microsoft 365 E5 valida.

Infatti la descrizione dice:

Microsoft Defender Advanced Threat Protection (ATP) aiuta gli utenti aziendali a rimanere protetti dalle minacce alla sicurezza informatica come app dannose, siti Web pericolosi che potrebbero tentare di rubare informazioni da loro. È anche una piattaforma che consente ai team delle operazioni di sicurezza di prevenire, rilevare e indagare sugli incidenti di sicurezza informatica nell’azienda

Microsoft Defender ATP


Solo le aziende che sottoscrivono un contratto con il gruppo di Redmond per offrire ai propri dipendenti gli strumenti di protezione messi a punto dalla software possono accedere al rollout di Microsoft Defender ATP per Android. Alla fine si tratta di un semplice Antivirus creato al momento solo per le aziende.

Le caratteristiche principali di Microsoft Defender ATP per Android sono le seguenti:

  1. Avvisa automaticamente gli utenti di app e APK dannosi, potenzialmente indesiderati che potrebbero essere installati o copiati sul dispositivo dell’utente. Tramite questa funzione gli utenti possono facilmente scoprire se un’app / APK che stanno installando è pulita;
  2. Blocca automaticamente le pagine Web dannose su cui è possibile fare clic da SMS / WhatsApp / Browser / E-mail. Inoltre, blocca le connessioni in background dannose dalle app che potrebbero si verificano sul dispositivo dell’utente e consente agli amministratori della sicurezza di creare indicatori personalizzati (URL, indirizzi IP) per protezione della rete;
  3. Integrazione integrata con Microsoft Defender ATP per fornire un unico riquadro di report in vetro nel portale Microsoft Defender Security Center, che consente ai team di operazioni di sicurezza;
  4. Integrazione dell’accesso condizionale in base al livello di rischio del dispositivo con Intune. Bloccare i dispositivi che non soddisfano la conformità a livello di minaccia dei dispositivi dell’organizzazione politica di accesso alle risorse aziendali come e-mail, ecc.

Articolo a cura dell’Angolo di Windows

Leggi  Come migliorare la velocità in internet nei sistemi Windows

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!