Vediamo come avere sia il vecchio Edge che il nuovo senza usare la beta.

Vediamo come avere sia il vecchio Edge che il nuovo senza usare la beta.

Di recente abbiamo avuto modo di segnalare evidenti problemi con la versione Beta di Microsoft Edge basato su Chromium. Ma vediamo di cosa si tratta.

Siete utenti da tempo di Windows 10 e fin da subito avete usato la versione HTML di Microsoft Edge. Versione completa, ben fatta e leggera ma tantissime pagine non si aprono o danno problemi a causa del motore che muove questo browser. Però voi siete affezionati a Microsoft Edge e avete provato la nuova versione, che tutto sommato non è male. Però vi continua da un lato preferite usare Edge HTML per le prestazioni, e dall’altro per la compatibilità

Di recente avevamo avuto modo di consigliarvi di usare la versione Beta per rimediare al problema mantenendo sia l’una che l’altra.

L’unico problema è che in seguito agli ultimi aggiornamenti l’ultima versione del canale Beta (che vi ricordiamo essere la più stabile tra le versioni Insider) causano svariati problemi.

Da schermate con errore di mancanza di memoria a schermo nero. Oppure impazzisce completamente. Problemi già noti ma che per il momento, a causa anche della sospensione, saranno corretti a breve.

Creare una nuova chiave ed un nuovo valore DWORD

Al momento l’unica scelta è questa:

  • premere i pulsanti WIN + R e digitare “regedit”
  • recarsi nel percorso qua sottostante:
HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Policies\Microsoft
  • creare una nuova chiave chiamandola EdgeUpdate
  • ora posizionarsi nella nuova chiave e creare il valore DWORD (32 bit) denominandolo “Allowsxs
  • aprire il valore appena creato ed assegnare il valore 1
  • riavviamo il sistema

Al termine potete procedere all’installazione del nuovo browser Edge (link qui) che sarà affiancato al vecchio browser.

AVVISO: L’errata modifica del Registro di sistema tramite l’editor o un altro metodo può causare seri problemi, che potrebbero richiedere la reinstallazione del sistema operativo. Microsoft non è in grado di garantire la soluzione di problemi derivanti dall’errato utilizzo dell’editor del Registro di sistema. La modifica del Registro di sistema è a rischio e pericolo dell’utente. Prima di procedere a modifiche del registro si consiglia di effettuare un salvataggio delle chiavi interessate, come indicato in: Come eseguire il backup e il ripristino del Registro di sistema in Windows

Per semplificarvi la vita vi abbiamo creato un file di registro per importare già la modifica. Vi basterà aprirlo e cliccare su alla richiesta di aggiunta della chiave. Link in fondo.

Leggi  Edge basato su Chromium anche per Linux?

Vi ricordiamo di seguirci sulla pagina Facebook mettendo Mi piace alla nuova FanPage per restare aggiornati su tutte le news pubblicate all’indirizzo www.facebook.com/angolodiwindows, su Twitter all’indirizzo https://twitter.com/Alvise_C, sul nostro canale YouTube dove troverete molti contenti nell’ambito Hi-Tech, sul nostro sito Web che potete aggiungere ai preferiti e infine d’adesso anche la nuova App.

Secondo voi vi sarà d’aiuto?

Link download
Fonte MS Docs
Articolo di Angolo di Windows

Articoli recenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!