Riscopriamo i Gadget di Windows 7 su Windows 10

Tempo di lettura: 2 minuti

Ve li ricordate i gadget di Windows 7? Forse li usavate? Con questa guida vedremo come reinstallarli.

Con Windows 10 Microsoft ha voluto creare un sistema diverso dagli altri. Difatti hanno tolto un sacco di funzioni presenti su Windows 7 come i giochi di cui parliamo in un altro articolo:

Ma bando alle ciance vediamo come installarli e usarli.

Installazione

Aprite il file (scaricatelo dal link in fondo) chiamato “DesktopGadgetsRevived-2.0.exe” e al controllo utente date . Nella schermata che vi si apparirà vi chiederà quale lingua volete usare e voi selezionate Italiano e date Ok.

Da lì a poco si aprirà un’altra finestra che vi darà il benvenuto all’installazione guidata del programma. Come suggerisce, chiudete tutte le altre applicazioni prima d’iniziare l’installazione. Questo permetterà di aggiornare tutti i file d’installazione senza riavviare il sistema. Quindi cliccate su Avanti e ancora Avanti. Nella pagina che dice Pronto all’installazione cliccate Installa. Lasciatelo procedere al termine, se tutto è andato a buon fine avrete installato i Gadget di Windows 7. Premete Fine.

Ma scopriamoli…

Terminata ‘l’installazione fate tasto destro su un punto vuoto del desktop e troverete in fondo la voce Gadget. La stessa voce sarà presente nel Pannello di controllo in Aspetto e personalizzazione come su Windows 7. Cliccateci e vi apparirà una schermata con i Gadget disponibili. Basterà trascinali e via.

In questo link per il download del file d’installazione troverete anche due altri gadget di Microsoft che potete installare.

E a voi mancavano i Gadget di Windows 7? Li usavate? Fatecelo sapere nei commenti.

Latest posts by Francesco Gasparri (see all)
(Visited 21 times, 1 visits today)

Francesco Gasparri

Sono Francesco Gasparri e sono stato appassionato fin da bambino di Computer e di sistemi Windows. Secondo me il cambiamento è costante. In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino. In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!