Chrome consuma troppo? Ci pensa Microsoft

Tempo di lettura: 2 minuti

In quanti usano Google Chrome? In quanti magari su Windows 10? Ormai per quasi tutti (non per il sottoscritto) usare Chrome al posto di altri Browser è una necessità.

Ciò significa che dovete passare a Edge. No, scherzo. Per il momento Edge consuma meno risorse ma in una nuova nota online si può leggere che la tecnologia verrà utilizzata anche su Chrome, che su Windows 10 2004 utilizzerà Segment Heap piuttosto che l’heap tradizionale.

27/06/2020 | Anche Google Chrome consumerà meno. Lo dichiara Google in un comunicato e la nuova versione di Chrome Canary (precisamente la versione 85.0.4182.0 a 64-Bit) integra questa funzione.

Edge consuma meno di Chrome?

Una nota negativa di Google Chrome è il consumo troppe risorse. Quando un browser utilizza troppa memoria, può rallentare l’intero sistema; in generale, è una risorsa fondamentale per mantenere il corretto funzionamento di qualsiasi dispositivo.

Stando a quanto ci dice Microsoft, dai primi risultati dei test interni dei dispositivi nell’aggiornamento di maggio 2020 mostrano una riduzione dell’utilizzo della memoria fino al 27% durante la navigazione con Microsoft Edge basato su Chromium. Le prestazioni dei singoli dispositivi variano in base alla configurazione e all’utilizzo, ma si prevede che l’utilizzo inferiore della memoria crei un’esperienza migliore.

Vi ricordiamo di seguirci sulla pagina Facebook mettendo Mi piace alla nuova FanPage per restare aggiornati su tutte le news pubblicate all’indirizzo www.facebook.com/angolodiwindows, su Twitter all’indirizzo https://twitter.com/Alvise_C, sul nostro canale YouTube dove troverete molti contenti nell’abito Hi-Tech, sul nostro sito Web che potete aggiungere ai preferiti e infine d’adesso anche la nuova App che presto sbarcherà sul Play Store.

Leggi  Come eseguire un installazione pulita in Windows 10

Secondo voi fanno bene a integrare questa funzione?

Latest posts by Francesco Gasparri (see all)
(Visited 12 times, 1 visits today)

Francesco Gasparri

Sono Francesco Gasparri e sono stato appassionato fin da bambino di Computer e di sistemi Windows. Secondo me il cambiamento è costante. In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino. In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!