Nuovo PowerDVD 20

Tempo di lettura: 7 minuti

Nato nel 1997, PowerDVD è diventato ben presto il più importante Media Player a pagamento. All’epoca, come dà a intendere il nome, lo scopo era permettere di far leggere ai computer i neonati DVD-Video. Siccome l’Home Cinema ha fatto passi da gigante in questi 23 anni, anche il programma si è aggiornato di conseguenza, di anno in anno.

Per esempio, con l’arrivo di nuovi sistemi di compressione video (si pensi a DivX, XVid e Matrëska), il programma fu aggiornato; con l’arrivo dei Blu-ray furono aggiunte funzioni per riconoscere l’audio HD e le nuove risoluzioni video; con l’aumentare dei computer in una singola abitazione, fu aggiunto il DLNA; grazie all’uso di smartphone e Tablet PC, sono nate App per affiancare il programma.

Anche quest’anno ci sono novità. Andiamole a scoprire.

Creiamo il nostro palinsesto

Ogni settimane in edicola troviamo riveste che forniscono una guida ai programmi televisivi. Inoltre, le SmartTV e il Web mettono a disposizione un sacco di servizi VOD (Video On Demand) come Infinity, Netflix, Chili, Prime Video, ecc. E non dimentichiamo servizi per trasmettere i nostri video, come YouTube e Vimeo. Perché non creare un servizio singolo, che racchiuda tutti gli altri?

Questa è una delle novità di PowerDVD. Da qualche anno, all’apertura del programma c’è chiesto se vogliamo usare la Modalità PC o la Modalità TV. La seconda modalità nacque all’epoca di Windows XP per quegli utenti che non avevano acquistato la versione multimediale del sistema operativo. Oggi serve a trasformare il nostro PC in una SmartTV. Infatti, questa la modalità TV permette non solo i file memorizzati nel nostro PC, ma anche quelli nel Cloud di CyberLink. Sono disponibili i collegamenti a YouTube e a Vimeo. Che dire, però, degli altri servizi di streaming?

È interessante che ora possiamo creare un nostro database contenente film e telefilm, un database simile a quello offertoci dai servizi VOD. Grazie alle funzioni DLNA potremo condividere in tutta la casa i file che abbiamo a disposizione. Speriamo che in un aggiornamento futuro, magari con PowerDVD 21, sarà possibile integrare anche i servizi VOD ufficiali.

Fra parentesi, il passaggio da una modalità all’altra è stato velocizzato. Serviranno pochi secondi utilizzando un Hard Disk anche poco performante, ma basterà un secondo o meno se utilizzate uno SSD. Tornerò poi a parlare delle performance del programma.

Anche la Modalità PC permette di Gestire il nostro palinsesto casalingo. Potremo scegliere fra catalogo film e programmi TV (riconoscibili nella figura perché cerchiate in blu).

Esistono altre due funzioni. Una, riconoscibile dall’icona a forma di disco, permette di avviare un DVD o un Blu-ray. L’altra, a forma di casa, si connette a un’enciclopedia online, e permette di ricevere informazioni sul film che stiamo guardando. Se nessun film è attivo, riceveremo news dal mondo cinematografico. Potremo anche aggiungere i nostri commenti grazie al servizio MoovieLIVE.

Leggi  È disponibile il nuovo PowerDVD 18

3D e oltre

Con l’arrivo dell’HD3D e dei vari sistemi video 3D, anche PowerDVD è stato aggiornato qualche anno fa. In questo modo possiamo guardare un film 3D con gli occhialini e le perfette impostazioni. Ora si aggiunge la possibilità di collegare un visore VR.

Profilo

Da quest’anno è possibile accedere al proprio profilo utente grazie alla nuova icona a forma di omino. Questo sarà apprezzato da chi utilizza un dispositivo con schermo Touch o da chi non ama digitare gli indirizzi dei siti Web. Basterà memorizzare il proprio ID CyberLink, con la relativa password, e si accederà alla pagina personale.

Anche l’interfaccia delle Impostazioni ha subito delle piccole modifiche. Alcune voci sono state riviste e semplificate.

Performance

Scrivevamo sopra che, utilizzando uno SSD, si nota la differenza. Il programma, infatti, risponde in modo immediato. Con un Hard Disk, invece, perde tempo. Per esempio, avviando un video, si dovranno aspettare 15-30 secondi prima di poter intervenire sul programma. Mettiamo il caso che volevamo guardare quel video dal secondo minuto, comunque dovremo sorbirci la prima parte del file. Una volta sbloccatosi, il programma ci permetterà di utilizzare senza problemi i suoi comandi. Se, quindi, prevediamo di vedere più video in sequenza, non chiudete e riaprite il programma ogni volta. Aprite i file direttamente da PowerDVD 20.

Togliendo questo apparente bug, il programma mette a disposizione alcune nuove funzioni legate sia al DLNA che al Cloud.

Uso PowerDVD da una delle sue prime versioni. Non ricordo se la seguente funzione ci sia sempre stata (ma ho un vago ricordo che sia nata con PowerDVD 4).

Poteva capitare di dover interrompere la visione di un DVD-Video. Per questo, fu implementata una funzione che permetteva di riprendere a guardare il film dal punto in cui era stato interrotto. Da qualche tempo, il programma ha iniziato a memorizzare anche l’interruzione di un file video. Devo ammettere che, nonostante abbia impostato correttamente il programma, PowerDVD spesso non riesce a riprendere la riproduzione dall’ultima scena.

Come si può notare, io ho impostato Chiedi prima di riprendere la riproduzione. In questo modo, avviando un file video oppure un disco, dovrei poter scegliere. In realtà, non ricordo di aver mai visto questa possibilità è stata estesa ai file video. Piuttosto, il file riprende dall’inizio aggiungendo, ma solo in alcune occasioni, un puntino bianco sulla barra della riproduzione. Cliccando sul puntino, la riproduzione riprende correttamente.

PowerDVD 20 ha esteso la ripresa della riproduzione nel servizio DLNA. Devi spostarti in un’altra stanza ma vuoi continuare a guardare il video? In teoria potrai farlo. Non ho fatto prove al riguardo ma, considerando che il bug sul dispositivo di partenza è rimasto (è stato ereditato dalle versioni precedenti), ho il dubbio che non funzionerà correttamente. Magari un prossimo aggiornamento risolverà questo bug?

Leggi  PowerDirector 15 gratuito per poche ore

Dicevamo che c’è una novità anche riguardo al Cloud. È stata inserita una funzione presente in tutti i servizi VOD. Possiamo salvare un file multimediale nel servizio CyberLink Cloud. Poi potremo avviarlo sul nostro dispositivo Android o iOS.

Grazie al Cloud, inoltre, potremo condividere i nostri file con altri utenti. Infatti, CiberLink mette a disposizione 100 GB.

Una novità riguarda gli utilizzatori delle schede audio Sound Blaster AE-7 e AE-9. Finalmente PowerDVD le riconosce correttamente! Infatti, in presenza di queste due schede audio, presentate nel luglio 2019 e di cui abbiamo parlato, DVD e Blu-ray potevano non funzionare. Ora, invece, il programma riesce a leggere correttamente i dischi. Comunque, al posto del cavo ottico, consigliamo di utilizzare l’uscita HDMI della scheda video con un collegamento a un sintoamplificatore per la gestione dell’audio dei Blu-ray. Così si potrà godere appieno dei formati HD DTS e Dolby Digital. Questo consiglio è valido solo per le versioni Ultra e 365 di PowerDVD.

Nuovi formati AV

Di anno in anno, PowerDVD ha sempre offerto la compatibilità alle novità audio e video. Da quest’anno, il programma potrà gestire senza problemi i video 8K e i Blu-ray Ultra HD. Pertanto, potremo collegare il PC a una TV 4K HDR, Ultra HD (4K o 8K) di qualsiasi polliciaggio senza problemi. E ci godremo ogni pixel di un film.

Oltre alle funzioni DLNA standard, inoltre, PowerDVD 20 può connettersi ai dispositivi di casting più comuni: Apple TV, Fire TV, Chromecast e Roku.

Il programma implementa anche alcune funzioni per migliorare la qualità sia del video che dell’audio. Alcune di queste sono pensate per i pirati, ma tornano utili anche per i video casalinghi, fatti con telecamere analogiche o digitali ma da pochi pixel. Stiamo parlando di TrueTheater.

TrueTheater permette di rendere migliori i colori di un video, eliminando le sgranature di una ripresa fatta con scarsa illuminazione (come in un cinema). Permette anche di migliorare l’audio. Naturalmente non saranno fatti miracoli, ma magari sarà più facile godere della visione. Se possibile, però, evitate di fare i pirati. Usate queste funzioni solo per i video originali fabbricati da voi, con i vostri strumenti, video con i vostri familiari e amici.

Da diversi anni, inoltre, PowerDVD permette di migliorare l’audio stereofonico creando un surround virtuale grazie all’implementazione di SRS TruSurround. Oggi si aggiunge una nuova funzione: passthrough DTS-X multicanale, lossless.

Una piacevole novità riguarda la compatibilità con i file .ISO di Blu-ray e UHD Blu-ray. Finora il programma aveva gestito solo gli ISO dei DVD. Tornerà utile a chi non ha un masterizzatore Blu-ray o chi vuole fare delle prove prima di masterizzare.

Fotografie

Oltre a guardare video e ascoltare musica, PowerDVD 20 permette di guardare fotografie. Da quest’anno, il programma permette di riconoscere i volti non solo nel caso di una singola fotografia, ma anche di un intero catalogo fotografico.

Leggi  PowerDVD 19: la recensione

Versioni e costi

PowerDVD 20 è disponibile da circa due settimane. Durante questo periodo di quarantena ho visitato più volte il sito italiano di CyberLink. Ricordavo che PowerDVD 19 era uscito circa un anno fa. All’inizio dell’epidemia di coronavirus il sito permetteva di acquistare i vari programmi con speciali sconti. Fra questi c’era anceh PowerDVD 19.

Non appena è finito il periodo degli sconti, l’azienda ha presentato il nuovo PowerDVD 20. Questa mossa commerciale è strana. Infatti, il programma è stato presentato tramite un’e-mail da un giorno all’altro, attirando probabilmente le ire di chi ha fatto l’acquisto della versione precedente. Ci auguriamo che CyberLink a questi utenti abbia offerto la possibilità di aggiornarsi alla nuova versione gratuitamente.

Questo problema non si è sicuramente presentato agli iscritti al programma PowerDVD 365. Pagando 54,99 € l’anno (4,58 € il mese), infatti, hanno diritto all’aggiornamento alla nuova versione del programma. L’abbonamento permette di godere di tutte le funzioni. L’iscrizione a CyberLink durerà finché si resterà abbonati al servizio. Al momento è possibile sottoporre soltanto il piano annuale.

Per chi non vuole aggiornarsi, esiste la versione Ultra, che costa 99,99 €, e dà diritto ad aggiornamenti solo per l’attuale versione. Non permetterà l’aggiornamento a un ipotetico PowerDVD 21 fra un anno. L’iscrizione a CyberLink Cloud durerà un anno.

Esiste, poi, la versione Standard, alla quale mancano diverse funzioni. Potete vedere quali mancano a quest’indirizzo. Gran parte delle novità menzionate sopra non è inclusa in questa versione del programma.

Per gli utenti delle versioni 18 e 19 Ultra, si può acquistare l’aggiornamento per 49,99 €. L’iscrizione a CyberLink Cloud sarà rinnovata di un anno.

Viste le tante novità (nonostante un paio di bug), consigliamo di acquistare PowerDVD 20. Se avete un lettore Blu-ray, una scheda video con uscita HDMI e un sintoamplificatore con 8 altoparlanti, scegliete la versione 365. Se non prevedete di acquistare le future versioni del programma, allora scegliete la Ultra. Se, invece, avete un PC con un lettore DVD, allora vi sarà sufficiente la versione Standard.

Esiste anche la versione gratuita del programma, con abilitate soltanto alcune funzioni, ma sufficiente per valutare quale versione conviene acquistare (e, soprattutto, se convenga davvero il suo acquisto).

(Visited 11 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!