FIX: Il PC si accende da solo

Tempo di lettura: 2 minuti

Il computer si accende da solo in piena notte: no, non è indemoniato. Vediamo quali possono essere la cause di questo problema.

Le cause? un’infinità

Individuare la causa può non essere semplice: possono essere tantissime, come ad esempio un operazione pianificata, un software di virtualizzazione, un impostazione del BIOS e tante altre.

Andiamo con ordine e vediamo come usare gli strumenti di sistema per poter individuare la causa.

Usiamo lo strumento POWERCFG

Procediamo in questo modo per individuare lo storico delle riattivazioni:

premere i pulsanti WIN + X ed aprire powershell come amministratore, ora digitare

powercfg -lastwake

Questo comando permette da quale componente o processo è stato richiesto l’ultima volta il risveglio.

Digitando invece

powercfg -devicequery wake_armed

potremmo vedere quali dispositivi hardware sono abilitati a risvegliare il sistema operativo.

Ora procediamo, passo passo, con le modifiche da applicare al sistema.

Disattiviamo il risveglio per la manutenzione automatica

Il primo passo è quello di impedire al sistema di risvegliarsi per completare o avviare alcune procedure di manutenzione del sistema.

Per farlo da Impostazioni digitare “Sicurezza e Manutenzione” quindi aprire la voce relativa la Manutenzione Automatica e modificarne le impostazioni, arrivando alla schermata sopra.

Verifichiamo le impostazioni di risparmio energetico

Un altro passaggio fondamentale è quello di controllare accuratamente che non vi siano impostazioni di risveglio nelle opzioni di risparmio energetico.

Impostare su Disabilita
Impostare su Disabilita

Per farlo da start aprire le Impostazioni e digitare

Modifica combinazioni risparmio energia

quindi aprire l’elemento del pannello di controllo trovato. Ora aprire le impostazioni avanzate risparmio energia e controllare la seguente voce:

Sospensione > Consenti timer di riattivazione 

Le voci presenti sotto quest’ultimo elemento vanno disabilitate (possono essere due nei notebook).

Leggi  Mozilla rimuove alcuni plug-in di AVG e Avast dal proprio Store

Controlliamo le operazioni pianificate

Anche le operazioni pianificate dal sistema stesso possono risvegliare il sistema, vediamo come controllarle.

Da start digitare:

Pianificazione

quindi aprire Utilità Pianificazione, ora seguire i seguenti percorsi

Microsoft\Windows\rempl
Microsoft\Windows\SharedPc
Microsoft\Windows\UpdateOrchestrator 

Quindi, nel percorso REMPL cercare l’operazione SHELL, recarsi nella scheda Condizioni e togliere la spunta dalla voce “Riattiva il computer per eseguire l’attività“.

Togliere la spunta dalla voce "Riattiva il computer per eseguire l'attività
Togliere la spunta dalla voce “Riattiva il computer per eseguire l’attività

La stessa cosa è da eseguire per le operazioni Account cleanup del percorso SHAREDPC e Combined Scan Download Install (Reboot) per UPDATEORCHESTRATOR.

Dopo tutte queste operazioni il problem dovrebbe esser risolto, altrimenti non esitare a commentare l’articolo!

Elvis
Seguimi
(Visited 49 times, 1 visits today)

Elvis

Microsoft MVP Windows Expert dal 2011 fino al 2017 e dal 2017 Microsoft MVP Windows Insider. Google Certified e Comptia Security + Certified, ha scritto per WindowsBlogItalia e Windowsteca. Appassionato ed esperto dei sistemi Microsoft Windows e della sicurezza informatica. In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino. In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!