L’ultimo aggiornamento KB4512941 crea problemi di alto consumo CPU

Tempo di lettura: < 1 minuto

Windows Update dovrebbe esser lasciato a lavorare in autonomia: infatti abbiamo già visto che gli utenti che cliccano manualmente sulla voce Verifica Aggiornamenti ricevono update diversi dagli altri utenti (o meglio, in anticipo).

E’ possibile disabilitare questa funzionalità: Windows Update: come disattivare il pulsante per la verifica degli aggiornamenti

Cosa corregge questo aggiornamento?

La KB in oggetto va a correggere problemi riscontrati dagli utenti fra cui quello relativo Windows Sandbox, schermo nero con le connessioni remote e diversi altri bug.

Ad

La build, dopo l’aggiornamento, risulterà essere la 18362.329.

Come viene riportato in diversi community su Reddit, molti utenti hanno riscontrato un utilizzo anomalo della CPU dopo aver installato l’aggiornamento in oggetto.

Il consumo della CPU si attesta al 30-40% mentre si manifestano ulteriori problemi come:

  • finestra di ricerca bianca, senza alcun risultato
  • il file searchUI.exe consuma constantemente CPU e circa 200 MB di memoria
  • la ricerca nel pc e online è impossibile a causa dei lunghi ritardi di risposta e nella mancata visualizzazione dei risultati

Ecco un workaround

Le soluzioni possibili sono modificare il comportamento della ricerca, escludendo quella eseguita su Bing, oppure rimuovere l’aggiornamento.

E’ possibile modificare il comportamento della ricerca tramite il registro, procedere così:

digitare i pulsanti WIN + R e scrivere “regedit”, ora cercare il seguente percorso

Computer\HKEY_CURRENT_USER\Software\Microsoft\Windows\CurrentVersion\Search 

Cercare il valore BingSearchEnabled e cambiare il valore da 0 a 1.

Al termine riavviare il sistema o disconnettere l’utente.

Quindi applicare i suggerimenti indicati nel seguente articolo per bloccare la ricerca dal firewall:

Come bloccare la ricerca in internet nello start menu di Windows

Invece possiamo rimuovere l’aggiornamento incriminato cercando la KB4512941 negli aggiornamenti installati, dopo aver digitato “appwiz.cpl” da Esegui (WIN + R).

Leggi  Ecco perché l'aggiornamento 1809 cancellava i file
Seguimi

Elvis

Microsoft MVP Windows Expert dal 2011 fino al 2017 e dal 2017 Microsoft MVP Windows Insider. Google Certified e Comptia Security + Certified, ha scritto per WindowsBlogItalia e Windowsteca. Appassionato ed esperto dei sistemi Microsoft Windows e della sicurezza informatica.

In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino.

In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.
Elvis
Seguimi
(Visited 205 times, 1 visits today)
Ad

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *