Isolamento Core di Windows Defender: cos’è e come abilitarlo/disabilitarlo

Isolamento Core è una funzionalità di sicurezza introdotta da Microsoft ormai da qualche tempo. Però non è ancora molto conosciuta fra gli utenti, vediamo di cosa si tratta e come interagire con essa.

Cos’è isolamento core?

Per aumentare notevolmente la sicurezza di Windows 10 è basilare abilitare questa funzionalità: infatti questa protezione ha il compito di isolare i processi di sistema dal sistema operativo.

Questo isolamento protegge i processi critici da attacchi malware, rendendo così il sistema più sicuro.

Ad

Alla base della protezione c’è la virtualizzazione, cosa che dev’essere abilitata a livello macchina dal BIOS/UEFI.

Leggi qui: Windows 10: come entrare nel BIOS/UEFI?

Vediamo quindi come abilitare o disabilitare la funzione

Come abilitare la funzionalità

Per abilitare questa protezione è necessario avere l’aggiornamento di Aprile 2018 ovvero la versione 1803.

L’abilitazione avviene tramite Windows Defender Security Center dalla voce Sicurezza Dispositivi dove troviamo la voce Isolamento Core, cliccando sui dettagli basterà spostare la voce su Attivato.

Invece per disabilitarlo è opportuno agire sul registro di sistema, vediamo come.

Come disabilitarla?

N.B. prima di modificare il registro creare un punto di ripristino del sistema premendo i pulsanti WIN + R, digitando “sysdm.cpl” quindi da Protezione Sistema scegliere Crea. 

Dopo l’attivazione il comando rimarrà in grigio, impedendo di fatto l’interazione dell’utente. In alcuni casi, come da immagine, potrebbe comparire la scritta “Questa impostazione è gestita dall’amministratore“.

Infatti per disabilitare la funzione bisogna agire sul registro di sistema, ovvero:

  • Premere i pulsanti WIN + R
  • digitare “regedit” e dare invio
  • cercare il seguente percorso:
HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Control\DeviceGuard\Scenarios\HypervisorEnforcedCodeIntegrity\Enable 
  • impostare il valore Enabled 0 per disabilitare e 1 per abilitare
Leggi  FIX: Preparazione alla configurazione di windows non spegnere il computer

al termina riavviare.

Avviso L’errata modifica del Registro di sistema tramite l’editor o un altro metodo può causare seri problemi, che potrebbero richiedere la reinstallazione del sistema operativo. Microsoft non è in grado di garantire la soluzione di problemi derivanti dall’errato utilizzo dell’editor del Registro di sistema. La modifica del Registro di sistema è a rischio e pericolo dell’utente. Prima di procedere a modifiche del registro si consiglia di effettuare un salvataggio delle chiavi interessate, come indicato in:Come eseguire il backup e il ripristino del Registro di sistema in Windows

Seguimi

Elvis

Microsoft MVP Windows Expert dal 2011 fino al 2017 e dal 2017 Microsoft MVP Windows Insider. Appassionato ed esperto dei sistemi Microsoft Windows e della sicurezza informatica.

In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino.

In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.
Elvis
Seguimi
(Visited 36 times, 1 visits today)
Ad

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *