Windows 10 senza licenza? Ecco come risolvere

Come aggiornare a Windows 10 Maggio 2019 Update

Windows 10 abbisogna di una licenza valida per il suo funzionamento, può capitare però di imbattersi in alcuni problemi quando si re-installa il sistema operativo o quando si trasferisce la licenza ad un altro computer.

Vediamo che tipo di problemi possono sorgere e come risolverli

Ad

OEM, Retail o VLK? Facciamo chiarezza

E’ importante, prima di iniziare, chiarire le differenze che ci sono tra le diverse licenze, attualmente infatti ci sono le licenze OEM, le licenze RETAIL e le licenze VLK o a Volume.

Licenze OEM

Queste licenze nascono e muoiono con un computer: sono quelle installazioni di Windows che troviamo insieme ai notebook o ai pc fissi pre-assemblati.

Queste licenze fanno parte integrante del sistema in cui sono state inserite e NON possono essere trasferite ad altri computer e tantomeno NON possono esser rivendute.

Solitamente le licenze OEM di Windows 10 sono installate nel chip UEFI della scheda madre.

Licenze RETAIL

Queste licenze sono quelle reperibili dal Microsoft Store o acquistabili in un negozio fisico o centro commerciale.

Possono esser utilizzare in un solo elaboratore alla volta, possono esser però trasferite in un altro PC non avendo vincoli hardware.

Ovviamente è sempre necessario disattivare la vecchia licenza prima del trasferimento.

Licenze VLK o Volume

Questo tipo di licenze sono utilizzate in ambito aziendale infatti sono vendute da Microsoft a “volumi” e si differenziano in due tipi di key: MAC e KMS. Le prime sono utilizzabili una sola volta, mentre le KMS si possono riutilizzare più volte.

Leggi  Risorse utili per Windows 10 (Tutte le versioni)

E le licenze ESD?

Un ulteriore tipo di licenza è stata introdotta da qualche anno, si tratta delle licenze ESD (Electronic Software Distribution) che sono delle licenze in formato digitale: senza manuali, DVD o alcuna sorta di imballaggio.

Il tipo di licenza però non ha una collocazione predefinita, il problema di queste licenze sono la loro validità, nel senso che cercandole sui siti di acquisti online (ebay, amazon ecc) ci si può imbattere in licenze che sono già state utilizzate ed attivate oppure che sono state dismesse.

In poche parole non ci sono garanzie valide della loro autenticità. La corte Europea si è pronunciata come riportato di seguito:

La Corte di Giustizia dell’Unione Europea ha stabilito che il proprietario di una licenza d’uso può legittimamente cedere il proprio diritto a terzi. 

La Corte di Giustizia dell’Unione Europea si è recentemente espressa (sentenza della causa C-128/11 del 3 Luglio 2012) in merito alla protezione dei prodotti software, stabilendo che l’autore di un programma per elaboratore non può opporsi alla rivendita delle licenze “usate”, ossia già possedute da terzi, affermando il principio che il diritto esclusivo di distribuzione della copia di un programma per elaboratore, coperta da licenza d’uso, si esaurisce con la prima vendita.

Licenza usata e dismessa dal precedente proprietario ai sensi della legge C.E. C-128/2011>>.

Attualmente però sussistono problemi di attivazione per questo tipo di licenze, per questo motivo consigliamo di acquistare licenze ESD solo dal Microsoft Store, avendo così la certezza della loro validità e potendola associare al proprio account Microsoft.

Problemi di attivazione? Usiamo lo strumendo di risoluzione problemi

Windows 10 integra degli strumenti dedicati alla risoluzione dei problemi anche per i contesti di attivazione, vediamo come avviarlo.

Leggi  Windows 10: come disabilitare le app suggerite (come Candy Crush)

Da start aprire le Impostazioni quindi scegliere Aggiornamento & Sicurezza, aprire la voce Attivazione.

Ora se il sistema NON è attivato troveremo la voce Risoluzione Problemi.

Avviamo lo strumento che eseguirà in automatico alcune verifiche e proverà a risolvere in automatico il problema.

Non funziona ancora? Vediamo quali sono le cause che solitamente provocano questi problemi.

Hai cambiato o aggiornato l’hardware?

Uno dei motivi base di questi problemi sono l’aggiornamento del proprio sistema come ad esempio la sostituzione di un componente o l’aggiunta di una memoria RAM o simili.

Certo, se abbiamo una licenza OEM e abbiamo cambiato scheda madre, CPU e RAM è come se avessimo cambiato computer e l’attivazione non avverrebbe proprio per questo motivo.

Se invece abbiamo una licenza RETAIL basterà procedere in uno di questi due modi:

Attivare nuovamente il sistema dal prompt dei comandi:

WIN + X > prompt dei comandi come amministratore > digitare

slmgr.vbs /ipk <il tuo product key>

al termine riavviare.

Se non dovesse funzionare, passare al secondo metodo.

Attivare la licenza chiamando il servizio clienti Microsoft

Se non riusciamo ad attivare la licenza possiamo scegliere l’attivazione telefonica dove dovremmo chiamare il numero verde 800 531042.

Seguendo la voce guida dovremmo inserire il codice di attivazione ID ed inserire il codice di risposta fornito dalla voce guida.

In alternativa premere i pulsanti WIN + R e digitare SLUI 4

Tipo di licenza in uso?

Molti altri problemi riscontrabili sono relativi il tipo di sistema operativo in uso, ad esempio l’installazione di una licenza PRO quando la licenza in nostro possesso è per la versione HOME di Windows 10.

In questo caso può rendersi necessario eseguire una nuova installazione del sistema usando lo strumento Media Creation Tools.

Leggi  Fix: Perchè Cortana non funziona?

Se invece riscontriamo gli errori 0xC004C008, 0xC004C770, 0x803FA071 vuol dire che la licenza è già stata attivata in altri sistemi e che è stato raggiunto il limite massimo di attivazioni eseguite.

Altri problemi sono causati solitamente da:

  • mancata connessione ad internet: verifica di esser connesso regolarmente ad internet, controlla le impostazioni dell’antivirus/firewall installato nel sistema affinchè consenta la comunicazione del sistema operativo
  • data ed ora non corrette: da Impostazioni cercare la voce “modifica data ed ora” quindi selezionare la voce trovata e modificare l’ora e la data
  • modifica di file critici di sistema: se il problema si è verificato dopo l’installazione di un software è possibile ripristinare il sistema ad una data antecedente il problema premendo i pulsanti WIN + R e digitando “rstrui.exe“. Se il problema persiste procedere ad una re-installazione del sistema operativo.

Ulteriori riferimenti utili sono reperibili nella KB Microsoft

Seguimi

Elvis

Microsoft MVP Windows Expert dal 2011 fino al 2017 e dal 2017 Microsoft MVP Windows Insider. Appassionato ed esperto dei sistemi Microsoft Windows e della sicurezza informatica.

In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino.

In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.
profilo01 80x80 - Windows 10 senza licenza? Ecco come risolvere
Seguimi
(Visited 58 times, 1 visits today)
Ad

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *