Come ripristinare i prodotti Microsoft Office (tutte le versioni)

Il pacchetto Office è uno degli applicativi più famosi ed utilizzati da milioni di utenti in tutto il mondo. Ovviamente, come accade per molti altri programmi, possono insorgere dei problemi nell’utilizzo degli applicativi Office.

Vediamo quali passaggi applicare, suddivisi per tipologia di prodotto, per risolvere e ripristinare Microsoft Office. Prima vediamo alcuni strumenti che possono risolvere il problema o i problemi automaticamente.

Ad

Assistente di supporto e ripristino Microsoft per Office 365

Questo strumento è studiato per i più recenti prodotti Office, nello specifico per Office 365. Il download è possibile partendo dal pulsante qui sotto, vediamo come funziona.

Questo strumento offre il supporto per molti applicativi tra cui Dynamic 365, Onedrive for Business, Skype for Business oltre a Office 365 e Microsoft Outlook.

Schermata principale dello strumento AMO
Schermata principale dello strumento AMO

Dopo aver scelto la categoria desiderata basterà seguire passo passo le istruzioni a video dello strumento.

Prima di questo tool c’era un altro strumento pensato per raccogliere dati ed eseguire diagnostiche sui pacchetti Office installati: Office Configuration Analyzer Tool (OffCAT) che ora è stato rimosso dall’area download Microsoft.

Controllo degli aggiornamenti nel primo step di analisi
Controllo degli aggiornamenti nel primo step di analisi

Lo rendiamo comunque disponibile partendo dal seguente collegamento:

Con questo tool è possibile lanciare delle diagnostiche anche ai pacchetti Office precedenti il 365 ovvero dalla versione 2003 (con alcuni limiti) fino all’ultimo Office 2019).

Leggi  Come aggiungere Clippy a Microsoft Teams

Dopo la prima analisi basterà selezionare il programma con cui stiamo riscontrando problemi per poter iniziare l’analisi.

Scegliamo il prodotto con cui riscontriamo problemi
Scegliamo il prodotto con cui riscontriamo problemi

Dopo l’analisi vedremo una schermata come la seguente dove vengono evidenziate le criticità rilevate dallo strumento.

Risultati della scansione
Risultati della scansione

Se invece non abbiamo risolto i problemi, vediamo i passaggi utili per ripristinare i pacchetti Office.

Diagnosi Office 2003/2007

Per i pacchetti più vecchi, come il 2003 e 2007, sono presenti delle scorciatoie per eseguire delle diagnostiche al prodotto.

Per avviarle aprire le Opzioni di Word > Risorse > Diagnostica > Avvio di Diagnostica Office

Questo tool eseguirà delle scansioni al pacchetto e cercherà di applicare le correzioni necessarie.

Ripristino Pacchetti Office

In alternativa è possibile aprire Programmi e Funzionalità o App e Funzionalità (WIN + R > digitare “appwiz.cpl” e dare invio) quindi selezionare il prodotto Office e scegliere Modifica.

Ripristino del pacchetto Office
Ripristino del pacchetto Office

Le opzioni di ripristino, in particolare per i prodotti più recenti, sono il Ripristino rapido e il Ripristino online.

Il primo è un intervento offline con diagnostiche ai file di Office e relativa correzione dei problemi individuati.

Il secondo invece è un intervento online e richiede una connessione internet per il fatto che vengono scaricati file supplementari utili alla risoluzione dei problemi riscontrati.

Per pacchetti antecedenti invece (con sistemi operativi diversi da Windows 10) procedere come segue:

Office 2010 in Windows Vista, Windows 7

  1. Start
  2. Aprire il Pannello di controllo
  3. Scegliere quindi Programmi e funzionalità
  4. Individuare e selezionare la versione di Office 2010 installata sul computer
  5. In alto premere sul pulsante Cambia
  6. Nella finestra che viene mostrata, selezionare Ripristina
  7. Premere il pulsante: Continua in basso a dx nella finestra
  8. Riavviare Windows

Office 2013 in Windows 7

  1. Start
  2. Aprire il Pannello di controllo
  3. Scegliere quindi Programmi e funzionalità
  4. Individuare e selezionare la versione di Office 2013 installata sul computer
  5. In alto premere su: Cambia
  6. Nella finestra che viene mostrata, selezionare Ripristina
  7. Premere il pulsante: Continua in basso a dx nella finestra
  8. Riavviare Windows
Leggi  Come cambiare percorso d'installazione predefinito per le applicazioni

Office 2007/2010/2013 in Windows 8/8.1

  1. Premere i pulsanti WIN + R
  2. Digitare control panel
  3. Individuare e selezionare la versione di Office 2007/2010/2013 installata sul computer
  4. In alto premere su Cambia
  5. Nella finestra che viene mostrata, selezionare Ripristina
  6. Premere il pulsante: Continua in basso a dx nella finestra
  7. Riavviare Windows

Se nemmeno con questi interventi abbiamo risolto il problema, procedere al passaggio successivo ovvero rimuovere e re-installare completamente i pacchetti Office.

Rimuovere e re-installare i pacchetti Office

Rimuovere i pacchetti Office è un operazione abbastanza semplice, eseguibile direttamente da App e Funzionalità (premendo i tasti WIN + X) e scegliendo la voce Disinstalla sotto la voce di Microsoft Office.

Disinstalla il pacchetto Office
Disinstalla il pacchetto Office

Se utilizziamo Microsoft Outlook eseguiamo un backup dei file PST prima di rimuovere i pacchetti Office, i file si trovano nel percorso C:\Users\nomeutente\AppData\Local\Microsoft\Outlook

Se la rimozione non va a buon fine è opportuno ricorrere ad uno strumento Microsoft che rimuove tutte le tracce del pacchetto.

Scaricare a questo riguardo il seguento tool quindi avviarlo come amministratore, seguire le istruzioni a video dello strumento.

Come re-installare i pacchetti?

Per procedere alla re-installazione seguire i seguenti link:

Dopo tutte queste procedure il problema dovrebbe esser risolto, in caso contrario non esitate a commentare l’articolo.

Di seguito alcune risorse utili inerenti Office:

Seguimi

Elvis

Microsoft MVP Windows Expert dal 2011 fino al 2017 e dal 2017 Microsoft MVP Windows Insider. Appassionato ed esperto dei sistemi Microsoft Windows e della sicurezza informatica.

In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino.

In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.
Elvis
Seguimi
(Visited 213 times, 1 visits today)
Ad

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *