Windows 10: molti miglioramenti allo start menù con la versione 19H1

Il feedback degli utenti ha avuto un impatto considerevole, negli ultimi anni, nello sviluppo di Windows 10. Prova evidente è il programma Windows Insider: infatti proprio grazie a questo programma Microsoft ha ascoltato il feedback degli utenti ed ha migliorato sensibilmente lo start menù.

Vediamo in che modo

Molte più app pre-installate si potranno rimuovere

Windows 10 ha da sempre avuto app o programmi pre-installati, negli ultimi anni però sono state aggiunte app dall’utilità (in alcuni casi) discutibile.

Ad

Gli utenti quindi si sono spesso lamentati di questo, andando alla ricerca di metodi validi per rimuovere queste app, le quali non sempre si potevano rimuovere facilmente.

Con la versione 19H1 (prossimamente in versione definitiva per fine maggio) sarà molto più semplice rimuovere questo tipo di app, come riportato dal blog ufficiale del programm Insider:

This all began with a popular request from Insiders: expand the ability to remove pre-installed apps from Start. In 19H1, we more than doubled the number of pre-installed apps that can be removed.

Layout e gestione delle tile migliorato

Oltre a questo è stato migliorato il layout dello start menù, con l’introduzione di nuovi elementi come le Pinned Tiles e dove basta posizionarsi sopra con il mouse per aver chiara l’idea delle app e delle scorciatoie disponibili.

Basta posizionarci sopra il mouse e vengono mostrate le scorciatoie disponibili
Basta posizionarci sopra il mouse e vengono mostrate le scorciatoie disponibili

Oltre a questo sarà possibile eseguire l’UNPIN di un gruppo di tile direttamente dallo start menù.

Un altro piccolo miglioramento è l’introduzione di un pallino arancione nel pulsante di spegnimento che indica la necessità di un riavvio del sistema per applicare aggiornamenti o simili.

Pallino arancione nel caso di riavvio richiesto
Pallino arancione nel caso di riavvio richiesto

Avvio migliorato con processo separato

L’avvio del sistema operativo è sempre stato un punto dolente, in particolare per quei sistemi che NON utilizzano dischi allo stato solito.

Leggi  Windows 10 April Update incompatibile con alcuni SSD Intel

Microsoft ha migliorato questo processo di avvio separandone i processi: fino ad ora il processo di avvio dello start menù era integrato con la Shell Experience, con la versione 19H1 invece sarà separato isolandolo dalla shell.

Questo permette un avvio molto più rapido ed una eventuale risoluzione dei problemi più veloce, potendo misurare con maggior precisione le app Win32 che ritardano o bloccano l’avvio dello start menù.

Approfondimenti e fonte per le immagini: Inspired By Insiders – Start Menu (Part 2)

Seguimi

Elvis

Microsoft MVP Windows Expert dal 2011 fino al 2017 e dal 2017 Microsoft MVP Windows Insider. Appassionato ed esperto dei sistemi Microsoft Windows e della sicurezza informatica.

In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino.

In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.
Elvis
Seguimi
(Visited 95 times, 1 visits today)
Ad

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *