Ecco perché l’aggiornamento 1809 cancellava i file

Ecco perché l’aggiornamento 1809 cancellava i file

Microsoft ha individuato le cause che hanno comportato la perdita di dati riscontrata da alcuni utenti, cosa ha spinto ad interrompere il rilascio dell’aggiornamento per risolvere il problema. 

Nel blog ufficiale Microsoft ha spiegato e mostrato nella pratica quali sono state le circostanze che hanno portato al problema, nello specifico sono 3, ovvero:

  • trasferire una cartella in un altro percorso residente in OneDrive usando la funzionalità “Proteggi Cartelle importanti” senza però spostarne il contenuto: così facendo il contenuto del vecchio percorso NON veniva mantenuto durante l’upgrade 
  • spostare la cartella Documenti, ad esempio, da c:\user\username\Documents a d:\Documents, anche qui SENZA spostare il contenuto della cartella nel nuovo percorso. Così facendo viene mantenuto SOLO il contenuto del nuovo percorso
  • se il trasferimento dei file avviene tramite l’auto salvataggio con una versione NON aggiornata di OneDrive non verranno spostati i file nel nuovo percorso. Con l’ultima versione del client OneDrive questo avviene.
Leggi anche  Come installare le policy di gruppo per Microsoft Edge in Windows 10

Microsoft comunica che TUTTI questi tre problemi sono stati risolti ed i file non vengono più cancellati.

Nella giornata di oggi Microsoft ha rilasciato una versione aggiornata e corretta dell’October Update agli utenti iscritti al programma Windows Insider, successivamente se tutto procederà correttamente sarà nuovamente rilasciato al pubblico.

Altri articoli inerenti l’October Update:

Alvise C.

Alvise C.

Microsoft MVP Windows Expert dal 2011 fino al 2017 e dal 2017 Microsoft MVP Windows Insider. Google Certified e Comptia Security + Certified, ha scritto per WindowsBlogItalia e Windowsteca. Appassionato ed esperto dei sistemi Microsoft Windows e della sicurezza informatica. In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino. In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue. Per info: [email protected]

Lascia un commento

Exit mobile version