Come personalizzare lo start menù di Windows 10

Windows 10 ha sicuramente riportato a noi utenti uno strumento storico, che ha accompagnato il sistema operativo fin dal primo Windows 3.1: stiamo parlando dello start menù.

Fonte immagine: The Verge

Con l’avvento della nuova versione sono state introdotte diverse possibilità di personalizzazione, oltre al fatto di poter usare strumenti di terze parti che ne cambiano completamente l’aspetto estetico, vediamo come. 

Eliminiamo l’elenco delle app installate

Ognuno ha il suo modo di organizzare il desktop e lo start menù, può essere una buona idea (per alcuni) di visualizzare nel menù solo le app del Windows Store, escludendo quindi le app x86 che vengono visualizzate normalmente.

Ad

Per fare questo basta recarsi nelle Impostazioni > Personalizzazione > Start > disattivare la voce 

Mostra l’elenco delle app nel menù start

così facendo avremo una visualizzazione come la seguente:

Dalla stessa schermata possiamo scegliere ulteriori voci di personalizzazione, come ad esempio il mostrare o no le app aggiunte di recente, le app più usate o disattivare / attivare i suggerimenti in start

E se invece sentiamo la mancanza del menù vecchio stile? Allora vediamo uno strumento di terze parti.

Classic Shell: uno strumento infinito 

Dite che abbiamo esagerato? Forse no, infatti dopo aver scaricato ed installato Classic Shell vi accorgerete che le possibilità di personalizzazione con questo programma sono tantissime, quasi infinite. 

Possiamo scegliere il tipo di menù da utilizzare tra classic style, classico con due colonne  e stile di Windows 7

menuclassicfl

 

Ma spuntando la voce relativa le impostazioni avanzate spuntando la voce Visualizza tutte le impostazioni troviamo un vero e mondo proprio mondo nascosto: possiamo personalizzare tantissime voci, tra cui:

  • tramite la scheda Controllli possiamo impostare il comportamento del sistema quando premiamo il pulsante WINDOWS o quando, ad esempio, premiamo i pulsanti WIN + X 
  • dalla voce Elementi Speciali possiamo abilitare o disabilitare menù o voci ulteriori come i Preferiti, i documenti dell’utente ecc 
  • le voci inerenti il  Menù Principale sono relative la visualizzazione dei programmi recenti, le app Metro installate di recente impostando il numero massimo di programmi recenti da visualizzare
  • nella voce Comportamento Generale possiamo modificare i tempi di risposta delle finestre (consigliamo di mantenere quelle predefinite), abilitare o meno il drag ‘n drop, le applicazioni installate di recente e la possibilità di usare colonne multiple o singola.
  • possiamo anche verificare le impostazioni del Menù Contestuale e spuntare le voci che più ci interessano 
  • riquadro di ricerca permette di indicare i percorsi ove vogliamo eseguire le nostre ricerche e se vogliamo allargare le ricerche anche ad internet 
Leggi  ESET scopre la nuova e pericolosa vulnerabilità di Windows CVE 2019 1132

Possiamo sempre rimuovere il programma in caso volessimo tornare alle impostazioni originali, ma troviamo che sia un ottima alternativa questo strumento, voi cosa ne dite? 

Seguimi

Elvis

Microsoft MVP Windows Expert dal 2011 fino al 2017 e dal 2017 Microsoft MVP Windows Insider. Appassionato ed esperto dei sistemi Microsoft Windows e della sicurezza informatica.

In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino.

In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.
Elvis
Seguimi
(Visited 245 times, 2 visits today)
Ad

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *