Portatili Acer, HP, Dell, Lenovo e Panasonic vittime della vulnerabilità Intel

Tempo di lettura: < 1 minuto

Qualche giorno fa avevamo riportato la notizia delle vulnerabilità scoperte nella tecnologia IME di Intel, in questi giorni altri produttori hanno pubblicato dettagli riguardo i loro sistemi vulnerabili, tra questi marchi troviamo giganti come Acer, Hp, Dell, Lenovo e Panasonic. 

Piattaforme vulnerabili

Come Intel aveva riportato, le piattaforme vulnerabili infine sono:

  • 6th, 7th & 8th Generazione Intel® Core™ Processor Family
  • Intel® Xeon® Processor E3-1200 v5 & v6 Product Family
  • Processori Intel® Xeon® Scalabili
  • Processori Intel® Xeon® Famiglia W 
  • Intel® Atom® C3000 Processor Family
  • Apollo Lake Intel® Atom Processor E3900 series
  • Apollo Lake Intel® Pentium™
  • La serie delle CPU Celeron™ N e J 

Nello specifico solo le seguenti versioni firmware sono vulnerabili:

  • Versioni Firmare ME  11.0/11.5/11.6/11.7/11.10/11.20
  • Versioni Firmware SPS 4.0
  • Versione TXE 3.0

DI seguito invece riportiamo il numero dei notebook/sistemi vulnerabili, lo stato attuale (se aggiornati oppure no) e la marca di riferimento. 

ACER

242 modelli vulnerabili – NON ancora aggiornati

DELL

214 modellli vulnerabili – NON ancora aggiornati

DELL SERVER

16 modelli vulnerabili – NON ancora aggiornati

FUJITSU 

165 modelli vulnerabili – NON ancora aggiornati

INTEL

34 modelli vulnerabili – NON ancora aggiornati

LENOVO

222 modelli vulnerabili – Alcuni sono stati aggiornati 

PANASONIC

12 modelli vulnerabili – NON ancora aggiornati

Intel ha comunque pubblicato uno strumento disponibile per Windows e Linux al fine di verificare se il nostro sistema è vulnerabile o meno.

Lo strumento è scaricabile da questo indirizzo Strumento di Controllo per Windows e Linux

Leggi  Individuata vulnerabilità nelle stampanti Brother

VIa: BleepingComputer.com

Elvis
Seguimi
(Visited 61 times, 1 visits today)

Elvis

Microsoft MVP Windows Expert dal 2011 fino al 2017 e dal 2017 Microsoft MVP Windows Insider. Google Certified e Comptia Security + Certified, ha scritto per WindowsBlogItalia e Windowsteca. Appassionato ed esperto dei sistemi Microsoft Windows e della sicurezza informatica. In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino. In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *