Operazione internazionale contro la contraffazione: 20 mila domini sequestrati

Un’operazione di polizia congiunta tra l’Interpol, l’Europol, l’FBI e autorità governative di 27 paesi ha portato al sequesto di ben 20,500 domini; l’operazione ha mirato versi siti di contraffazione in molteplici settori come ad esempio prodotti di lusso, elettronica di consumo, prodotti piratati oltre alla pirateria online con vendita di DVD, CD ecc. 

Nel solo scorso anno il giro d’affari di prodotti contraffatti ha mosso qualcosa come 460 miliardi di dollari, ecco spiegata la forte attenzione delle autorità verso questo settore che toglie risorse al commercio legale ed autorizzato. 

I siti implicati dall’operazione ora mostrano la seguente dicitura:

Ad

This domain name has been seized

Operation in Our Sites-Project TransAtlantic VIII is a coordinated effort by the U.S., European, South American and Asian law enforcement agencies targeting websites and their operations that sell counterfeit goods.

Le autorità non hanno diffuso alcuna lista dei siti implicati. 

Via: The Hacker News

Seguimi

Elvis

Microsoft MVP Windows Expert dal 2011 fino al 2017 e dal 2017 Microsoft MVP Windows Insider. Google Certified e Comptia Security + Certified, ha scritto per WindowsBlogItalia e Windowsteca. Appassionato ed esperto dei sistemi Microsoft Windows e della sicurezza informatica.

In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino.

In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.
Elvis
Seguimi
(Visited 61 times, 1 visits today)
Ad

About Elvis

Microsoft MVP Windows Expert dal 2011 fino al 2017 e dal 2017 Microsoft MVP Windows Insider. Google Certified e Comptia Security + Certified, ha scritto per WindowsBlogItalia e Windowsteca. Appassionato ed esperto dei sistemi Microsoft Windows e della sicurezza informatica. In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino. In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *