Car Hacking: Team di ricercatori mostra un attacco da remoto di una Tesla Car

Tempo di lettura: < 1 minuto
Da qualche tempo sentiamo parlare di auto che si guidano da sole, chiamate anche auto “intelligenti”: è proprio quello che potevamo solo sognare fino a 10 anni fa; ora che ci siamo tanto vicini, però, cominciano a manifestarsi possibili problemi inerenti la sicurezza.

Infatti un team di ricercatori del Keen Security Lab of Tencent ha dimostrato come sia possibile attaccare da remoto una TeslaCar sia in modalità parcheggio che in modalità guida. Le vulnerabilità riscontrate permettono di aprire la macchina, stoppare completamente la marcia della macchina, accendere i tergicristalli e muovere i sedili: tutto questo eseguibile anche a 12 miglia di distanza (circa 19,31 Km).

Per fortuna queste vulnerabilità sono state rese note alla casa madre, la quale ha rilasciato un firmware correttivo che elimina questi problemi; la domanda, però rimane: quanto è sicura questa tecnologia? quanti altri bug potrebbero esser scoperti nel futuro?
Sicuramente affidare tutto ad una macchina ha dei vantaggi oltre che svantaggi, vedremo l’evolversi della situazione e del mercato nel prossimo futuro.

Rimane da dare il consiglio ai possessori di una Tesla Car: aggiornate il firmware della vostra automobile! 

Seguimi

Elvis

Microsoft MVP Windows Expert dal 2011 fino al 2017 e dal 2017 Microsoft MVP Windows Insider. Google Certified e Comptia Security + Certified, ha scritto per WindowsBlogItalia e Windowsteca. Appassionato ed esperto dei sistemi Microsoft Windows e della sicurezza informatica.

In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino.

In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.
Elvis
Seguimi
(Visited 67 times, 1 visits today)
Ad

About Elvis

Microsoft MVP Windows Expert dal 2011 fino al 2017 e dal 2017 Microsoft MVP Windows Insider. Google Certified e Comptia Security + Certified, ha scritto per WindowsBlogItalia e Windowsteca. Appassionato ed esperto dei sistemi Microsoft Windows e della sicurezza informatica. In caso di difficoltà non esitate a commentare l'articolo; prima di fare modifiche al sistema è consigliato creare un punto di ripristino. In caso di installazione di strumenti terzi prestare attenzione alle spunte ed alle installazioni supplementari superflue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *